Caldo in Italia, il pediatra: “Proteggere occhi e pelle bimbi non solo al mare”

Sull’Italia è arrivata una nuova ondata di calore con temperature molto sopra la media e i bambini molto piccoli sono tra le categorie più a rischio. “L’errore più frequente che fanno i genitori è sottovalutare il caldo e il sole in città. Sono attenti se stanno in vacanze al mare, ma meno quando fanno una passeggiata al parco. Mentre gli occhi e la pelle vanno sempre protetti, i primi con occhiali da sole se il bimbo riesce a indossarli e la seconda con le creme solari ad alta protezione”. A fare il punto per l’Adnkronos Salute sui rischi che corrono i più piccoli con il grande caldo è Antonio D’Avino, presidente della Fimp, la Federazione italiana medici pediatri.

Il bollino rosso, ovvero l’allerta di livello 3 del bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute, “indica condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive, e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”. Ecco dunque che i pediatri consigliano alcune accorgimenti: “E’ bene aumentare l’apporto idrico per reintegrare i liquidi persi tramite la sudorazione e poi privilegiare una dieta ricca di frutta e verdura”, raccomanda D’Avino.

Source

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

Star Bene e in Salute

Magazine nel campo del benessere e della buona qualità di vita.

Direttore Responsabile: Sieglinde Wolfstahl-Kulmbacher

Redazione: Strada Monte Cosio 74/b
Lugano (CH)

info@starbeneinsalute.it

tel. +41.91.002 55 36